Agente antimicrobico naturale in grado di inibire la formazione di Biofilm batterico su superfici di polimero - acido usnico

L'acido usnico è un tipo di sostanza chimica estratta da usnea, un tipo di lichene, noto anche come barba del vecchio, a causa della sua somiglianza con capelli facciali umani. Quando estratta dalla pianta, è giallo e cristallina in apparenza. Mescolato con acqua, tuttavia, si perde la sua tonalità di giallo ed appare incolore.


L'acido usnico è noto che presentano proprietà antibatteriche. Negli Stati Uniti, acido di usnic (come una polvere o pomata) è usato per trattare principalmente le infezioni della pelle e ha dimostrato di essere efficace nel trattamento della tubercolosi batteri, come pure altri funghi patogeni. Acido usnico puro è anche usato in molti tipi di creme, dentifrici, deodoranti e creme solari come un protectant e conservante. Esternamente, esso è stato utilizzato per trattare condizioni come tigna e piede d'atleta. È usato sia in esseri umani che sugli animali.


Quanto acido usnico dovrei prendere?

La quantità di acido usnico da adottare dipende dalle condizioni da trattare. La dose interna tipica è tra 30 e 60 gocce di tintura un acido usnico, consegnati tre o quattro volte al giorno. Le più grandi dosi possono essere utilizzate se l'acido usnico viene applicato alla pelle.


Quali sono alcune buone fonti di acido usnico? Quali forme sono disponibili?

La principale fonte di acido usnico è usnea; solitamente viene estratto dalla corteccia della pianta. L'acido usnico è disponibile come una pillola, in polvere, estratto e tintura.


Cosa può succedere se non ottengo abbastanza acido usnico? Cosa può succedere se prendo troppo? Ci sono effetti collaterali che dovrei essere a conoscenza?

Poiché l'acido usnico non è considerato una sostanza nutriente essenziale, livelli minimi e massimi giornalieri non sono stati stabiliti. Tuttavia, uso a lungo termine di alti livelli di acido usnico può causare malessere e affaticamento muscolare. Queste condizioni si risolveranno entro interrompendo l'utilizzo. Alcuni individui possono essere sensibili a usnea e sviluppare un'irritazione della pelle o gola. Ancora una volta, queste condizioni si risolveranno se uno interrompe l'uso di acido usnico. Ci è inoltre prova animale che suggerisce l'acido usnico possa avere un effetto tossico sul fegato. Come tale, deve essere utilizzato con estrema cautela. Come sempre, assicurarsi di consultare con un operatore sanitario autorizzato prima di assumere l'acido usnico o qualsiasi altro rimedio di erbe o integratore alimentare.


Riferimenti

Francolini I, Norris P Piozzi A, et al acido usnico: un agente antimicrobico naturale in grado di inibire la formazione di biofilm batterico su superfici polimeriche. Agenti antimicrobici e chemioterapia 2004 novembre; 48 (11): 4360-4365.

Han D, et al. necrosi indotta da acido usnico di epatociti coltivati del topo: inibizione della funzione mitocondriale e stress ossidativo. Biochimica Pharmacol 2004; 67:439-51.

Hobbs C. Usnea: L'antibiotico a base di erbe. Santa Cruz, CA: Botanica Press, 1990.

Okuyama E, Umeyama K, Yamazaki M, acido usnico et al e acido diffractaic come analgesici e antipiretici componenti di usnea diffracta. Planta Med aprile 1995; 61 (2): 113-5.

Rafanelli S, Bacchilega R, Stanganelli I, et al. dermatite da contatto da acido usnico in ovuli vaginali. Dermatite di contatto 1995; 33:271.